testo link ciao 

Osteopatia Sarzana

Giulia
Ratti

Osteopata sarzana

Laura
Panzani

Osteopata Sarzana

Negli ultimi anni l’Osteopatia ha preso campo nell’ambito della cura della persona e sempre più pazienti si rivolgono a questa figura per risolvere svariati problemi legati all’apparato muscolo-scheletrico. Nonostante esista da diversi anni è stata riconosciuta come professione sanitaria in Italia solo nel giugno 2021. Secondo il profilo delineato dalla legislatura italiana l’osteopata è il professionista sanitario che si occupa della prevenzione e del mantenimento dello stato di salute del paziente concentrandosi non solo sul sistema muscolo scheletrico ma sulla totalità del corpo.

La prima domanda che viene da porsi è: qual’e allora la differenza con il fisioterapista?

Il focus del l’osteopata è la salute e non la malattia, il ragionamento e le tecniche di trattamento usate sono mirate a restituire al corpo le risorse per tornare autonomamente ad uno stato di benessere.

Giornalmente siamo perturbati da forze esterne ed interne che minano il nostro equilibrio psicofisico, fino a che il nostro corpo riesce a far fronte a queste minacce stiamo bene, quando il carico diventa eccessivo cominciamo ad avvertire dolore, a sentire la stanchezza, a non stare più bene. Qui entra in gioco l’osteopata che, escludendo la presenza di patologie, aiuta il corpo a tornare in equilibrio utilizzando tecniche di terapia manuale.

Come riesce a fare questo?
L’osteopata, dopo un’attenta valutazione globale del paziente ricerca le “disfunzioni somatiche” ossia i fulcri che non permettono al corpo di lavorare in economia. Attraverso tecniche di diverso tipo che vanno dalle manipolazioni a tecniche fasciali o viscerali cerca di ripristinare il corretto funzionamento dei vari sistemi.

Quando posso rivolgermi all’osteopata?
Si può andare dall’osteopata in qualsiasi momento della vita. I neonati possono essere trattati per migliorare coliche o reflusso, oppure in caso di plagiocefalia in seguito a parti problematici. I bambini vengono seguiti se devono effettuare ortodonzie oppure in caso di scoliosi, in collaborazione con il fisioterapista. Gli adulti per qualsiasi problematica correlata all’apparato muscolo scheletrico come lombalgie o cervicalgie ma anche nei casi di cefalee, disturbi della digestione oppure in seguito a traumi. Le donne in gravidanza posso essere seguite per accompagnare il corpo durante la crescita del feto e preparalo al parto. Gli anziani per migliorare la mobilità generale e prevenendo dolori a carico delle articolazioni. Ma non solo, i campi d’azione dell’osteopatia sono svariati, si potrebbe affermare che si va dall’osteopata per ritrovare la salute oppure per mantenerla.

Chi collabora con l’osteopata?
Nel nostro centro differenti figure professionali collaborano per offrire al paziente un inquadramento e un piano di trattamento cucito su di lui. Il trattamento osteopatico può essere raccomandato dal podologo prima di realizzare un plantare, oppure il fisiatra lo consiglia prima di cominciare un ciclo di fisioterapia per annullare le resistenze che il corpo presenta in quel momento facilitandone il recupero. Ma non solo, le sedute osteopatiche coadiuvano anche l’intervento del dentista come nei casi di cefalee tensive causate da bruxismo oppure nelle ortodonzie. L’affiancamento con l’ostetrica si rivela efficace per aiutare le pazienti nel post parto in particolare nei casi di incontinenza o diastasi addominale. Questi sono solo alcuni dei campi di applicazione dell’osteopatia, possiamo quindi affermare che l’osteopata si dimostra una figura centrale e necessaria per offrire al paziente un valido aiuto nel percorso verso la guarigione.